Il Giorno

“Skriniar? Spero che rimanga”. L’ultimo appello al difensore slovacco è arrivato da Calhanoglu. E il summit di due ore andato in scena in gran segreto nella sede di Viale della Liberazione tra la dirigenza dell‘Inter e gli agenti del giocatore fa ben sperare sul prolungamento del contratto in scadenza a giugno 2023. L”ad nerazzurro Beppe Marotta si è sempre detto fiducioso sull’esito positivo dell’ormai lunghissima trattativa ma il continuo dilatarsi dei tempi di chiusura hanno fatto nascere più di un dubbio sulla permanenza del difensore, inseguito dall’estate scorsa dal Psg, che non ha mai mollato la presa e la cui minaccia resta sempre viva.

La proposta scritta che prevede uno stipendio di 6 milioni netti (rispetto ai 3,8 milioni attuali) presentata dall’Inter un mese fa piace all’entourage di Skriniar ma all’orizzonte ci sarebbero sempre quei 9 milioni offerti dalPsg in estate e ancora validi adesso. Il vertice andato in scena tra le due parti ha comunque prodotto un avvicinamento, senza dimenticare che il difensore ha sempre manifestato la volontà di continuare a vestire la maglia nerazzurra. Ci sono da limare le differenze tra domanda e offerta, ma – come riferisce la Gazzetta dello Sport – i discorsi vanno avanti e intorno a metà gennaio è in programma un nuovo incontro per cercare di chiudere definitivamente la questione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: