Barella

Il centrocampista nerazzurro e della nazionale italiana Nicolò Barella parla a proposito dei Mondialità che si stanno svolgendo in Qatar e della sua Inter.

Prosegue un queste ore il mondiale in Qatar che vede protagonisti diversi giocatori dell’Inter come Lautaro Martinez, Denzel Dumfries e Marcelo Brozovic.

Nell’intervista alla Gazzetta dello Sport, Nicolò Barella ha parlato proprio della Coppa del Mondo senza l’Italia campione d’Europa.

Cosa prova un campione d’Europa a vedere un Mondiale da fuori?

Non ho visto ancora mezza partita, anche perché non riesco a capire il sentimento che provo. Non sono lucido di fronte a questo dispiacere enorme. Si dice che il campo abbia sempre ragione, ma per me in questo caso ha dato un responso ingiusto. Oggi è toccato a noi, magari un domani toccherà ad altri: chi vince un Europeo o una Coppa America meriterebbe di andare a un Mondiale di diritto.

Neanche ora che siamo nel clou sbircerà in Qatar?

Forse vedrò qualcosa. Se vincerà qualunque dei miei compagni, sarò felice come se l’avessi vinto io, ma mi piacerebbe che Brozovic avesse la sua rivincita dopo aver perso una finale.

Al prossimo Mondiale si vede in campo con l’Italia e… da giocatore dell’Inter?

Prima dobbiamo andarci, ma sì. Mi vedo in campo nel 2026 ancora da interista.

E a proposito di Inter, aggiunge:

Scudetto, io e la mia Inter ci crediamo. Rimontare il Napoli è possibile.

Di Laura Galli

23 | Como | ⚫🔵

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: