Ivan Perisic

Finito un campionato, si passa subito alla programmazione per il successivo e il primo nome sull’agenda della dirigenza nerazzurra è quello di Ivan Perisic, che ieri ha lasciato il campo in barella.

I suoi agenti sono attesi oggi per riprendere il discorso sul rinnovo del suo contratto, in scadenza a giugno 2022, passato il quale, Perisic sarebbe libero di accasarsi a parametro zero con la miglior offerente.

Ad oggi, lo società ha incontrato l’entourage del giocatore già tre volte. Che la quarta sia l’occasione buona per una fumata bianca?

Sono ancora vivide nella memoria di tutti le dichiarazioni di Perisic circa il suo rinnovo, subito dopo la conquista della Coppa Italia, ma queste non hanno scalfito il desiderio dell’Inter di trattenere il croato.

LE RICHIESTE DEL CROATO

Nei precedenti incontri, le richieste del croato si attestavano su un rinnovo biennale, per 6 milioni a stagione, contro i 4 percepiti attualmente.

La società, con tutte le considerazioni del caso, fra cui l’età del calciatore (33 anni), aveva rilanciato con un biennale da 4,5 milioni, con una distanza fra proposta e richiesta ancora troppo profonda.

LA STAGIONE DI PERISIC

Il Terribile si è reso autore di una stagione magistrale, al punto da spingere Inzaghi stesso a chiedere a gran voce il suo rinnovo.

Con la partita di ieri, con cui si è conclusa una lunghissima e faticosa stagione, i numeri di Perisic si possono riassumere in 49 presenze, 10 goal e 9 assist, con la conquista di Coppa Italia e Supercoppa da vero protagonista.

Le due parti riusciranno ad arrivare a un punto d’incontro e a porre un lieto fine alla trattativa? O l’anno prossimo vedremo Perisic indossare altri colori? Attendiamo la fumata da viale della Liberazione.

Di

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: