Steven Zhang

L’Inter al momento sta vivendo un periodo positivo, che la vede lanciatissima nello sprint finale per la vittoria del tricolore: 12 punti conquistati, 9 gol effettuati e soltanto 1 subito negli ultimi 360 minuti di serie A, incorniciata da una qualificazione alla finale di Coppa Italia.

Steven Zhang, patron dell’Inter, però, vuole andarci con i piedi di piombo, invitando la squadra intera alla calma.

Zhang: concentrati per raggiungere l’obbiettivo

Così ha dichiarato ai microfoni di Sky (ndr): “La squadra, l’allenatore e tutti i componenti del club hanno fatto un grande lavoro, che potrà essere giudicato solo a fine stagione. Ora chiudiamo gli occhi e continuiamo a spingere; le prossime due settimane, ogni singolo giorno sarà importante: per questo bisogna rimanere concentrati”.  

Mantiene riserbo su una eventuale vittoria del campionato: “Scudetto? Non ne parlo, è troppo presto. E poi sono stato contagiato dalla cultura italiana: del risultato si parla solo una volta che è arrivato”.

Zhang primo supporter della squadra

Zhang ha deciso di restare ancora un po’ a Milano, per dare manforte alla sua dirigenza e alla sua squadra in questo rush finale di fondamentale importanza.

Quello che lo lega sempre di più alla squadra nerazzurra è proprio l’obbiettivo di aggiungere la tanto desiderata seconda stella sul petto dei giocatori.

Cosa non meno importante, è che si ragiona sull’effetto “balsamico” che la vittoria dello scudetto e della Coppa Italia potrebbero avere sulle casse della squadra nerazzurra.

Un’eventuale vittoria di entrambe le competizioni gioverebbe al tesoretto dell’Inter circa 15 milioni di euro, oltre a tener presente che questo evento andrebbe ad aumentare il valore del cartellino di ogni singolo giocatore.

Intanto, focus su cui si concentra Zhang ora è la trasferta di Bologna di domani; lo dimostra il fatto che di recente ha frequentato spesso gli impianti di allenamento alla Pinetina, appoggiando con entusiasmo mister Inzaghi, di cui ha stima e fiducia profonda.

Di

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: