Non si accennano a placare le polemiche sulla designazione di Simone Sozza come direttore arbitrale del big match Inter-Roma.

Inter-Roma: la Roma protesta per la designazione

I tifosi giallorossi hanno manifestato via social la loro contrarietà alla designazione dell’arbitro milanese. Simone Sozza, 34enne di Seregno (24 chilometri da Milano) è nato e cresciuto nel capoluogo lombardo.

Il regolamento impedisce di arbitrare le squadre della propria sezione e della città in cui si vive e risiede, ma non della città di nascita, e Sozza è della sezione di Seregno, provincia di Monza e Brianza, dove il 34enne vive.

Intanto il tecnico giallorosso Mourinho, ha annullato la conferenza stampa in programma. Una decisione dettata probabilmente dalla volontà di non alzare i toni a poche ore da una sfida per lui decisamente particolare. Il tema arbitrale sarebbe stato certamente inevitabile.

L’arbitro Sozza ha già diretto il Milan

Simone Sozza ha già arbitrato una squadra di Milano in questa stagione: Milan-Lazio in Coppa Italia. Polemiche in quel caso? Nessuna.

In serie A vanta le direzioni di Juve-Fiorentina, Lazio-Atalanta, Fiorentina-Napoli, Juve-Napoli. Mercoledì davanti a Rocchi ha arbitrato Udinese-Salernitana. Una direzione senza sbavature che ha convinto il designatore ad affidargli il prossimo big match.

La replica dell’AIA

I vertici dell’Associazione Italiana Arbitri (AIA) interpellati da Il Messaggero, hanno ribadito la bontà della scelta e la totale libertà concessa a Rocchi nelle designazioni. Il designatore arbitrale sta puntando forte sul giovane arbitro (diventerà internazionale in un paio di stagioni) e lo ritiene la scelta migliore per la sfida di domani.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: