L’uomo copertina del Match Day Programme della partita Inter-Verona è Matias Vecino, che ha parlato delle sue tre partite del cuore:

Match Day Programme Vecino

Lazio-Inter 2-3

“E’ una di quelle gare che non scorderò mai perché ci ha permesso di andare in Champions. Una vittoria in rimonta chiusa con un mio gol di testa che ha acceso la festa finale”

Le altre due partite più importanti

Vecino ha citato anche il suo esordio con la nazionale dell’Uruguay il 26 marzo 2016 e infine ha parlato anche della sua partita d’esordio: Central Español-Tacuarembo del 2010: “L’esordio tra i professionisti è stata una delle tappe più significative della mia carriera, ero poco più che maggiorenne”. 

L’importanza di vestire nerazzurro

“Significa orgoglio e responsabilità. Nella storia di questo club ci sono stati campioni che sono stati un esempio per me, da Recoba a Veron. La Brujita è stato sempre il mio idolo, mi è sempre piaciuto il suo modo di giocare, la sua qualità e la sua personalità. I miei punti di forza? Sacrificio, lavoro, corsa e inserimenti”.

Trofei con l’Inter

“Lo scudetto e la Supercoppa sono stati un sogno e il coronamento di un percorso che abbiamo iniziato nel 2017 migliorandoci anno dopo anno. Siamo un gruppo determinato e lavoriamo sempre per essere competitivi. E’ importante mantenere lucidità sia nei momenti belli che in quelli difficili”. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: