Antonello, CEO dell’Inter, torna a parlare della situazione stadio sia per i nerazzurri che per il Milan alla Gazzetta dello Sport, rilasciando queste dichiarazioni:

Antonello

“Nuovo stadio? I club non hanno perso la pazienza e stanno facendo di tutto per portare avanti il progetto San Siro. Abbiamo percepito forse una scarsa adesione al progetto da parte dell’amministrazione. Temiamo si stia allungando l’iter burocratico ma ovviamente ci sono sempre piani alternativi…”

“Non possiamo stare fermi per 3 anni senza ricevere risposte, giusto guardarsi intorno. Tra le varie ipotesi resiste quella di Sesto San Giovanni, a suo tempo oggetto di valutazione.”

“Inter e Milan voglio uno stadio moderno e all’avanguardia all’altezza del loro blasone e con tempi precisi. Nessuna pressione all’amministrazione, sappiamo che nella burocrazia possono esserci intoppi e lungaggini, ma l’incertezza è la cosa peggiore: il solo “dibattito pubblico” potrebbe durare un anno.”

“Rinunciare al progetto originale sarebbe una sconfitta per tutti, ma è più importante avere un impianto all’altezza dei top club europei. Se si costruisse nell’area metropolitana, considerabile del tutto organica a Milano, Inter e Milan resterebbero comunque attaccati ai valori della città e della loro storia.”

Di

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: